Cosa fare se il computer non si accende dopo lo spegnimento?

Contenuti

Suggerimenti generali: Se il computer è collegato a un gruppo di continuità, scollegatelo e collegatelo direttamente a una presa, poiché l’UPS potrebbe essersi rotto e non ci sono problemi con il PC. Ricordatevi di controllare la presa stessa inserendovi qualcos’altro, ad esempio un bollitore elettrico. Se non c’è alimentazione, dovrà essere riparato.

Opzione 1: Spegnimento completo

La conseguenza più semplice è che l’alimentatore (PSU) viene mantenuto per proteggere dai picchi di tensione. Il responsabile è un condensatore, che impedisce al computer di accendersi quando ha accumulato la carica. Scollegare il cavo di alimentazione che porta alla presa di corrente dall’unità di sistema per alcuni secondi. Dopo di che, provare ad accendere di nuovo il computer. Per scaricare tutti i condensatori, compresa la scheda madre, lasciare l’alimentazione in questo stato per 2-3 ore, dopo di che verificare se si riaccende.

Opzione 2: Reset delle impostazioni del BIOS

In alcuni casi, si verifica un guasto del software a causa di un’improvvisa interruzione di corrente, e il computer non si avvia a causa di impostazioni errate del BIOS. La soluzione consiste nel ripristinare le impostazioni del BIOS alle impostazioni di fabbrica. Questo può essere fatto sia attraverso il BIOS stesso, sia tramite l’hardware, quando non è nemmeno possibile entrare in questo menu. Abbiamo già parlato della procedura stessa in uno dei nostri articoli. In esso, utilizzare il metodo 2, 3 o 4, e se si può almeno entrare nel BIOS, si adatta il metodo 5. Tuttavia, si consiglia comunque di resettare il BIOS rimuovendo la batteria (il secondo modo).

Altro: Ripristino delle impostazioni del BIOS

Dopo un reset, il computer può avviarsi fisicamente, ma a causa delle impostazioni predefinite il sistema operativo non si avvia. In questo articolo, trovare la sezione del disco rigido – c’è un link all’articolo che descrive come recuperare i parametri necessari per l’avvio.

Opzione 3: Ispezione e test degli accessori

Purtroppo non è raro che i componenti del computer si guastino dopo un’improvvisa interruzione di corrente. Per questo motivo, vale la pena cercare il colpevole esaminando a fondo il loro aspetto e controllando le loro prestazioni.

Periferia

Scollegare tutte le periferiche e i dispositivi di input non necessari: tastiera, mouse, apparecchiature da ufficio. Poi accendere il PC. Se funziona, allora il problema è con uno di loro. Molto probabilmente, un dispositivo difettoso ha un corto circuito, un microprocessore si brucia o c’è un tale malfunzionamento che è impossibile accendere il computer stesso. Collegando ogni dispositivo uno per uno e poi accendendo il PC, trovare il colpevole e sostituirlo con un modello funzionante.

Alimentatore

Il più delle volte è la BP a soffrire in questa situazione, prendendosi tutto il colpo. Gli alimentatori di alta qualità resistono con successo e più di una volta a brusche interruzioni di corrente, ma quelli economici che non hanno una protezione adeguata contro i picchi di tensione e i cortocircuiti, possono bruciarsi già al primo evento di questo tipo.

È possibile verificare se funziona o se c’è un problema con un altro dispositivo accendendolo autonomamente. Anche gli utenti esperti con qualsiasi strumento a portata di mano possono almeno ispezionare l’aspetto dei condensatori smontando l’alloggiamento dell’alimentatore.

Per saperne di più:
Alimentazione elettrica in esecuzione senza scheda madre
Come testare l’alimentatore su un PC

Purtroppo, anche questo non sempre garantisce le prestazioni dell’alimentatore. A volte dà segni di vita, ma il computer si rifiuta di avviarlo. È meglio prendere in prestito da uno degli amici dell’alimentatore per controllare il computer, e se con un altro modello l’accensione avrà successo, dovrete pensare a cosa fare con l’alimentatore danneggiato. Se avete una conoscenza adeguata dell’elettronica e delle saldature, potete provare a trovare il problema da soli, armandovi inoltre di fonti tematiche ristrette su Internet. Tutti gli altri devono dare l’alimentatore per la riparazione, oppure scegliere un nuovo modello, seguendo determinate regole. Leggete tutto questo nei nostri articoli.

Maggiori informazioni:
Come scegliere un alimentatore per il computer
Collegamento dell’alimentatore al computer

Dopo aver sostituito l’alimentatore, si consiglia di accendere il computer nella configurazione minima: senza disco rigido e con una barra RAM. Ciò è dovuto ad un possibile picco di corrente, che si verifica a causa della compensazione della caduta di tensione da parte dell’elettronica, con conseguente impatto negativo su altri componenti. Se l’avvio è riuscito (fino a quando sullo schermo non appare un messaggio che indica che non c’è un’unità da cui avviare), spegnere il PC e collegare i dispositivi rimanenti.

Scheda madre

Il secondo componente più frequente che si guasta dopo un’interruzione di corrente è la scheda madre. La situazione qui è la stessa dell’alimentatore: nulla può essere fatto da solo senza una conoscenza adeguata, eccetto l’ispezione.

Per saperne di più: Segni di una scheda madre bruciata

Ha senso dare una scheda madre costosa da riparare, ed è meglio sostituire quella vecchia e quella economica con una nuova. Per maggiori informazioni sulla diagnostica, consultare i link sottostanti.

Per ulteriori informazioni:
Controllare la scheda madre per vedere se funziona
Guida alla diagnostica della scheda madre per il computer.

Se volete provare a riparare la vostra scheda madre da soli, o se volete semplicemente saperne di più su come funziona (per esempio, per essere più abili in un centro di assistenza), potete leggere il seguente materiale.

Per saperne di più: Principali malfunzionamenti della scheda madre

La luce verde lampeggiante continua sulla scheda madre quando si avvia il PC indica un problema con l’alimentazione. Vi abbiamo già detto sopra cosa fare con un alimentatore difettoso.

Abbiamo dedicato diversi articoli alla selezione di un nuovo dispositivo. Date loro un’occhiata nel caso in cui ci siano danni irrecuperabili.

Per saperne di più:
Seleziona una scheda madre per il tuo computer da gioco
Seleziona una scheda madre per il tuo computer
Seleziona una scheda madre per la tua CPU

Ci hanno anche parlato dell’installazione.

Per ulteriori informazioni:
Sostituzione della scheda madre
Installazione della scheda madre nel case del computer

Scheda video

Una cattiva alimentazione elettrica compromette anche altri componenti, quindi a volte una scheda video può bruciare. L’ispezione esterna non sempre dà un risultato, ma non significa che non ci siano rotture.

Per saperne di più: come si fa a sapere che una scheda video è bruciata

Il primo passo è quello di provare ad accendere il computer con la grafica integrata. Per fare ciò, rimuovere la scheda grafica dallo slot PCI-E e collegare il cavo proveniente dal monitor alla scheda madre nello slot corrispondente sulla scheda madre. Ci sono, tuttavia, alcune scorciatoie per questa procedura:

  • I possessori di nuovi monitor collegati ad HDMI e di vecchie schede madri con solo una porta VGA possono incontrare interfacce non corrispondenti. Per questo motivo, dovrete prendere in prestito/acquistare un adattatore HDMI-VGA o chiedere ai vostri amici di controllare la scheda video.
  • Alcune schede madri non hanno una grafica integrata, inoltre potrebbe non essere nel processore, quindi il controllo è impossibile.
  • Per alcuni BIOS, si dovrebbe abilitare manualmente il supporto della grafica embedded. Come farlo è descritto di seguito.

    Per saperne di più: Come utilizzare la scheda grafica incorporata

Se si capisce che il problema riguarda l’adattatore grafico, si prega di contattare il centro di assistenza per la risoluzione dei problemi. A volte un dispositivo bruciato non può essere riparato, rendendo necessario l’acquisto di un nuovo modello. Le nostre altre istruzioni vi aiuteranno a fare la scelta giusta.

Per saperne di più:
Scegliete una scheda grafica per la vostra scheda madre
Scegliete la scheda grafica giusta per il vostro computer
Quale produttore di schede grafiche è il migliore?

Processore

Raramente da un’improvvisa interruzione di corrente viene a mancare esattamente il processore, ma succede e così via. Non è necessariamente sotto il termosifone che troverete deformazioni e tracce di bruciature – ci sono una serie di altri segni che vi aiuteranno a capirlo.

Altro: I segni di un processore bruciato

La CPU appartiene alla categoria dei beni non riparabili, quindi in pratica è sempre più facile acquistare un ricambio.

Maggiori informazioni:
Selezionare la CPU per i giochi
Selezionare la CPU per il computer
Caratteristiche di prestazione della CPU
Cambiare la CPU sul computer

Hard Disk/SSD

Quando l’unità funziona male, il computer si avvia senza problemi, ma il sistema operativo non può avviarsi. Invece, dopo aver visualizzato il logo della scheda madre, l’utente vede un messaggio come “Boot Device not found!”, “No Bootable Device ” o qualsiasi altro messaggio relativo all’avvio. Il BIOS può sia vedere il computer che non rilevarlo. Nel primo caso, c’è una maggiore probabilità che il disco rigido venga rianimato, poiché spesso le impostazioni del BIOS sono corrotte/ripristinate. E’ facile da risolvere: leggete le informazioni nella Causa 5 dell’articolo qui sotto. Ci sono diverse varianti del perché il disco rigido non si avvia dal disco.

Maggiori informazioni: Perché il vostro computer non riesce a vedere il disco rigido?

A volte anche il file system da NTFS a RAW vola via, dove nulla può essere letto dall’unità. Per informazioni su come modificarlo di nuovo, si veda l’articolo speciale con particolare attenzione ai Metodi 1 e 2.

Ulteriori informazioni: Metodi di riparazione HDD RAW

Se possibile, utilizzare altri cavi per collegare il dispositivo alla scheda madre e all’alimentatore – a volte il problema può essere coperto da questi.

Quando il BIOS non riesce a vedere l’HDD o l’SSD, è probabile che il dispositivo si sia guastato. Un consiglio sul cambio dei cavi (potete chiedere ai vostri amici per un po’, visto che sono universali) è applicabile anche qui, ma c’è una buona probabilità che qualcosa si sia rotto all’interno. È difficile o quasi irrealistico riparare un disco da soli, quindi di solito è più facile acquistarne uno nuovo, e con un disco difettoso, andare in un centro di assistenza per recuperare informazioni se c’è qualcosa di valore su di esso.

Maggiori informazioni:
I migliori produttori di hard disk
Scegliete un SSD per il vostro computer
SSD o HDD: Scegliete il miglior disco per il vostro PC e laptop

Monitorare

Al monitor, così come gli accessori dell’unità di sistema, allo stesso modo può gonfiare i condensatori, bruciare i transistor o altri elementi, a causa dei quali non funzionerà. Chi non ha le competenze adeguate non sarà in grado di correggere i malfunzionamenti dell’elettronica, quindi è meglio rivolgersi ad un centro di assistenza, che aiuterà a correggere il problema. Tuttavia, vale comunque la pena di verificarne preventivamente il funzionamento utilizzando altri cavi collegati all’alimentatore e alla presa. A volte è più appropriato sostituire il monitor piuttosto che portarlo a riparare.

Per saperne di più: Come scegliere un monitor per il vostro computer

Opzione 4: Ripristino delle finestre

Alcuni utenti sono relativamente fortunati: solo il lato software non può far fronte ad un’interruzione di corrente, mentre l’integrità dell’hardware non viene compromessa. Quando si cerca di accendere il computer, l’utente riceve un messaggio relativo a un errore irreversibile di Windows o vede una schermata blu di morte. Disabilita una flash drive avviabile da cui è possibile ripristinare il sistema operativo o reinstallarlo. Per una dozzina abbiamo le seguenti guide.

Per ulteriori informazioni:
Ripristinare Windows 10 allo stato originale
Ripristinare il bootloader di Windows 10 tramite “prompt dei comandi”
Ripristinare Windows 10 da una chiavetta USB

Chi usa ancora i sette avrà bisogno di questi articoli.

Per saperne di più:
Ripristinare Windows 7 (Modi 4, 5, 6)
Ripristinare Windows 7 utilizzando il “prompt dei comandi”
Cosa fare se Windows 7 non viene recuperato e avviato?

Come ultima risorsa, il sistema operativo dovrà essere reinstallato.

Per saperne di più: Come reinstallare Windows 10 / Windows 7

Infine, vale la pena ricordare ancora una volta la necessità di acquistare un gruppo di continuità: un giorno, la sua assenza potrebbe portare ad una catena di guasti ai componenti, la cui riparazione costerà un centesimo o non avrà alcun senso.

Altro: Scegliete un gruppo di continuità per il vostro computer.