Aprire lunità floppy sul tuo portatile Acer

Contenuto

Controllare la mappatura delle unità in Windows

Di solito è facile aprire l’unità su qualsiasi PC notebook – basta premere il relativo pulsante sull’involucro per far uscire il vassoio dell’unità. Tuttavia, è possibile che il sistema operativo non veda l’unità e quindi, ovviamente, non si apre.

  1. L’unità come dispositivo viene sempre visualizzata in “Explorer” tra le unità locali, sempre che l’unità sia presente. Tuttavia, se è vuoto, potrebbe non essere in Explorer, quindi assicuratevi di guardare in Gestione dispositivi“. Per farlo, usate la scorciatoia Win + R, digitate devmgmt.msc e premete Invio.
  2. Su Windows 8 e 10, un lancio più conveniente sarebbe quello di cliccare con il tasto destro del mouse su “Start” e andare su “Device Manager”.
  3. Cercate la presenza della categoria “unità DVD e CD-ROM”. Se è presente, assicuratevi di espanderlo e vedere se l’unità stessa è presente lì. La lista dovrebbe contenere solo una voce se non hai mai usato emulatori di unità (sono creati con programmi come Daemon Tools, UltraISO, Alcohol, ecc. Non è difficile distinguerli l’uno dall’altro: le unità virtuali contengono sempre la parola “virtuale” e/o molti numeri nei loro nomi, mentre le unità fisiche hanno nomi chiari come “CD-ROM disk drive”.
  4. Se non vedete l’unità in “Gestione dispositivi”, di solito significa che non è presente nel notebook come tale. Se siete sicuri che è installato in un certo modello (per esempio, nei portatili acquistati di seconda mano potrebbe essere stato rimosso dai precedenti proprietari Acer lasciando un coperchio vuoto al suo posto) o se vedete un’icona di avvertimento accanto ad esso (un punto esclamativo su uno sfondo giallo o una croce sul rosso), andate direttamente alle varianti 2, 4, 5 di questo articolo.

Se vedete con successo il vostro disco nel sistema ma non riuscite ad aprirlo con il metodo abituale, vi suggeriamo di usare queste raccomandazioni in ordine.

Opzione 1: Windows Explorer

Se per qualche motivo è impossibile aprire l’unità nel solito modo (ad esempio, il pulsante è bloccato, si è rotto), è possibile farlo utilizzando metodi alternativi, e il primo di essi – il sistema “Explorer“.

  1. Aprite “Explorer ” in qualsiasi modo e passate a “Questo computer” (“My Computer”) o usate il pannello di sinistra che mostra l’unità nella lista delle unità locali.
  2. Cliccate con il tasto destro del mouse sull’unità e selezionate “Espelli”.
  3. Tuttavia, se non c’è un’unità all’interno, potresti non trovare affatto l’unità in “Explorer”. Per abilitare la sua visibilità se c’è un disco all’interno o meno, seguite questi passi: in Windows 10 attraverso “Explorer” andare al menu “Visualizza ” e selezionare la voce “Opzioni”(se accidentalmente si clicca non sulla piastrella stessa, ma sotto, sul nome, apparirà l’unica opzione disponibile – “Modifica opzioni cartella e ricerca” – si apre anche la finestra giusta).
  4. In Windows 7, clicca sul menu “Organizza” e seleziona “Opzioni cartella e ricerca”.

    Passate alla scheda “Visualizza” e trovate l’opzione “Nascondi unità vuote nella cartella Computer” (in Windows 7) o “ Nascondi unità vuote ” (in Windows 10) e deselezionatela, poi chiudete la finestra cliccando su “OK”.

  5. Ora ripetete i passi 1-2.

Molti portatili hanno un tasto speciale sulla tastiera che è responsabile dell’apertura dell’unità disco. Tuttavia, manca in quasi tutti i modelli Acer. Tuttavia, si raccomanda di ispezionare la riga F, dove le icone sono mappate, dimostrando la funzione del tasto specifico. Se il vostro modello ha un tale tasto o il tasto è posto sulla custodia accanto alla tastiera, premetelo. Il tasto F potrebbe dover essere premuto in combinazione con Fn per eseguire la sua funzione multimediale piuttosto che funzionale.

Opzione 2: Riavviare il computer portatile

In alcuni casi, un banale riavvio dell’Acer aiuta, dato che ci può sempre essere il suo avvio fallito, la cui conseguenza era il malfunzionamento dell’unità. Questo include anche parzialmente la seguente opzione, quindi è necessario combinarle se necessario.

Opzione 3: cercare programmi in conflitto

È noto che a volte i programmi progettati per emulare unità virtuali possono entrare in conflitto con il funzionamento delle unità fisiche, in modo che l’unità fisica non possa essere aperta. Se usate questo software (che sarebbe Daemon Tools e le sue controparti che abbiamo elencato all’inizio dell’articolo), abbandonateli e smontate i dischi, se possibile. Se non ci sono applicazioni di questo tipo sul portatile, controllate tutti i software in esecuzione, chiudeteli e provate di nuovo ad aprire il vassoio delle unità usando il pulsante o l’opzione 1.

Potete riavviare il vostro notebook e, senza eseguire programmi inutili, controllare immediatamente se l’unità può essere aperta. Se è così, sbarazzatevi del programma che causa il conflitto. Naturalmente, ha senso cercare di trovare la sua versione precedente o più recente, che potrebbe non avere questo problema, ma spesso è più facile trovare un’alternativa.

Dopo aver disinstallato un programma, potrebbe anche essere necessario eseguire il rollback del sistema a un punto precedente per sbarazzarsi di qualsiasi traccia di esso. Questo a volte può aiutare anche in altri casi: per esempio, quando il problema non viene mai trovato.

Leggi tutto: Ripristino del sistema in Windows 7 / Windows 10

Opzione 4: cambiare le impostazioni del sistema

A volte, fattori come la modifica delle impostazioni del BIOS, l’autosmontaggio/assemblaggio del portatile, le condizioni esterne, il registro di Windows modificato o anche i virus che sono entrati nel sistema operativo influenzano anche le prestazioni del dispositivo. Ognuno di questi elementi dovrebbe essere controllato manualmente – è probabile che la causa sia in uno di essi. Il nostro sito web ha un articolo separato che spiega cosa causa problemi con la visibilità dell’unità nel sistema operativo e la difficoltà di usare l’unità.

Leggi tutto: Risoluzione dei problemi di un’unità disco di Windows che non è disponibile

Opzione 5: Recupero di emergenza

È possibile che il metodo del software non aiuti ad aprire l’unità. In questo caso, l’unica cosa che rimane all’utente è usare il metodo di emergenza sulla maggior parte dei portatili Acer. Individuate il piccolo foro accanto all’unità (il più delle volte si trova vicino al pulsante stesso sul telaio), all’interno del quale si trova il pulsante che aprirà il vassoio dell’unità in casi speciali. Usa qualcosa di sottile e duro per spingere il pulsante nel buco: può essere un filo, una graffetta non piegata, la parte non appuntita dell’ago (il lato con l'”orecchio”). Premete il pulsante con questo oggetto in modo da sentire la pressione del pulsante – poi il vassoio dovrebbe aprirsi.

Vale la pena notare che alcuni utenti inesperti o ipovedenti possono confondere la rientranza con il pulsante di panico con il LED che illumina l’unità. Assicuratevi di esaminare bene l’area di azionamento in modo da non cercare di premere qualcosa che non è destinato ad essere premuto. Inoltre, è fortemente sconsigliato l’uso di oggetti che possono rompersi, come fiammiferi, stuzzicadenti o plastica morbida. Può essere estremamente difficile estrarre i detriti e a volte l’unico modo per aprire l’unità è rimuoverla.

Se non hai aiutato nessuno dei suggerimenti di cui sopra, resta da smontare il portatile da soli, sulla base di tutorial video sul tuo modello o linea, o portarlo agli esperti che smonteranno il dispositivo e troveranno la causa del guasto. In genere, “inceppato” unità o fallito / danneggiato il cavo, la rottura fisica di uno qualsiasi dei suoi componenti, che richiede una manutenzione minima, o la sostituzione del componente completamente.

Leggi anche: Smontare il computer portatile a casa